“The Coach” la quarta edizione vola verso il gran finale

E’ il momento per i talenti di The Coach di scendere in campo per la fase

sfide, in partenza ufficialmente da venerdì 27 maggio 2022. La quarta

edizione del talent di 7Gold, condotto con grande successo da Agata Reale,

si prepara infatti ad eleggere i propri vincitori, che succederanno al

bravissimo Siba e alla talentuosa insegnate Federica Gili. Una fase delicata

dove i concorrenti rimasti si giocheranno il tutto e per tutto per staccare un

pass per la finalissima, in onda tra qualche settimana. Per farlo, i

partecipanti dovranno anche sottoporsi ai giudizi della giuria del

programma, composta dalla cantante Meriam Jane, dalla ballerina e

coreografa Maura Paparo e dall’acclamatissima influencer Ludovica

Pagani. Alle tre, negli ultimissimi appuntamenti, verrà infine

affiancato Morgan che, con la sua grossa e qualificata esperienza in campo

musicale, saprà dare dei sani consigli agli artisti del programma.

Quel che è certo è che The Coach, ideato dalle menti di Luca Garavelli e

Marco Zarotti, continua ad impreziosire il palinsesto di 7Gold, con un talent

ricco , innovativo ed effervescente 

Hedy Krissane nel cast della serie di Sky Atlantic ” Blocco 181″

A Blocco 181, la serie di Sky Atlantic ideata da Salmo, l’attore Hedy Krissane interpreta Akim, il
proprietario di una pizzeria al centro di un traffico di stupefacenti a Milano. Un lavoro, durato alcuni
mesi, di cui è stato felice di far parte.
“Blocco 181 è una serie molto carina, con un ottimo cast, che è composto da ragazzi molto giovani e volti
interessanti. Nella prima stagione, nella Milano multietnica che raccontiamo, a fare da padroni sono i
sudamericani. Le varie etnie raccontano la periferia milanese. E’ una produzione che entra nel cuore di
Milano, perché usa la parte ricca della città per gli affari di quartiere; questo gioco tra le classi è molto
interessante”.
Inoltre, in Tunisia, la sua terra natale, è stato tra i protagonisti di Harga, serie di successo pluri-premiata
dove ha interpretato un uomo, residente a Palermo, capace di sfruttare gli immigrati, appena arrivati in
Italia, per il suo tornaconto personale.
“Harga è richiesta da molte televisioni estere. Parla di immigrazione, di clandestinità ed è molto
interessante. E’ composta da 20 puntate, che analizzano cosa comporta il viaggiare clandestinamente. In
Tunisia, quasi tutti i ragazzi sognano di immigrare e, non avendo il visto, prendono il barcone e partono.
Questa è una piaga della società tunisina, ma anche un problema per la società italiana, visto che poi si
trova a fare i conti sia con gli arrivi clandestini, sia con chi non ce la fa ad arrivare. Inoltre, Harga parla
anche dell’arrivo del clandestino, ossia non più del viaggio ma della permanenza in una città nuova,
considerata dalla Tunisia il paradiso terrestre, quando invece ciò che succede dopo è altrettanto difficile. La
serie è ambientata a Palermo, ma rappresenta un po’ l’Italia e tutta l’Europa. Dà modo di vedere che la vita
non è così facile perché anche l’Italia e l’Europa hanno i loro problemi”.
Oltre ad interpretare un capitano nord-africano dell’esercito romano nella seconda stagione di Barbari, la
popolare serie Netflix, Krissane sarà anche tra i protagonisti di due film destinati al cinema.
“Prossimamente uscirà Peripheric Love, un film svizzero che ho girato diretto da Luc Walpoth, ma di recente
è andato nelle sale cinematografiche Il Legionario, con la regia di Hleb Papou. E’ molto carino e multietnico,
girato a Roma durante la pandemia. E’ incentrato su un ragazzo nero, italiano di nuova generazione, che
cerca di farsi il suo spazio nella polizia, con tutte le difficoltà del caso. Il protagonista deve quindi fare i conti
con la realtà, visto che sua madre è un’immigrata, che vive nelle case popolari. Le stesse che, di lì a poco,
dovranno essere sgomberate. Questo provocherà in lui una grande sofferenza, dato che è nato lì. Per
quanto riguarda me, sono uno dei condomini del posto. E lotto, esattamente come gli altri, per resistere allo
sgombro”.

Francesca Giuliano, protagonista su Red Carpet di Cannes

Al Festival di Cannes c’è stato spazio anche per Francesca Giuliano, la pin-up anni ‘50 di Avanti un Altro. Invitata in occasione del film Elvis, la giovane ha dichiarato di essersi emozionata per aver potuto  sfilare sul red carpet in mezzo a tante star di fama internazionale. Un sogno che coltivava da tantissimo tempo e che ormai è diventato realtà.
“Andare a Cannes è un sogno realizzato. Ho dovuto trattenere le lacrime dall’emozione, anche perché tantissimi fan mi hanno riconosciuto e salutato. Sono certa che mia madre, che purtroppo non c’è più, mi abbia guardata da lassù per tutto il tempo. E’ stata davvero la mia stella”.
Un’ospitata dove ha voluto lanciare anche un importante messaggio di body positive, incentrato sull’accettazione del proprio corpo, che è bello quando è in salute e non eccessivamente magro. Non a caso, in passato, è stata ospite da Barbara D’Urso per sensibilizzare sull’argomento ed ha fatto anche un cortometraggio, Push out, sui disordini alimentari, presentato fuori concorso al Festival del Cinema di Venezia. Anche lì, Francesca si è fatta notare.
“Durante la prima del film Ad Astra, ero sul red carpet con gli interpreti Brad Pitt e Liv Tyler. I fotografi sono impazziti per me e per la mia scollatura prorompente. In tanti, hanno dunque raccontato questa vicenda, sottolineando che la mia bellezza aveva messo in ombra persino le star di Hollywood. Una cosa che, ovviamente, non mi sarei mai aspettata”.
Intanto, nelle prossime settimane, Francesca Giuliano continuerà ad essere tra i protagonisti del “mitologico” salottino Avanti Un Altro! Pure di Sera, la versione prime time del programma condotto da Paolo Bonolis con Luca Laurenti come al pomeriggio . Una partecipazione che potrebbe ripresentarsi nella prossima stagione televisiva.
“Mi auguro di continuare a far parte di Avanti un Altro e di crescere sempre di più. Non smetterò mai di ringraziare Paolo Bonolis, Sonia Bruganelli e la SDL. Sono loro che hanno creato il personaggio della pin-up anni ’50 e mi hanno dato la grande opportunità di entrare nel magico mondo della trasmissione

“L’Uomo Elastico”, presentata a Napoli la graphic- novel di Nunzio Bellino e Giuseppe Cossentino: pubblico commosso

Foto di Vincenzo Burrone

Presentato nei giorni scorsi alla redazione giornalistica Per Sempre News, in via Amerigo Vespucci, a Napoli il libro a fumetti di Nunzio Bellino e Giuseppe Cossentino, ” L’Uomo Elastico” con le illustrazioni di Tiziano Riverso, Edito da Antea Edizioni. Una sala gremita di amici, stampa, professionisti, giornalisti, attori che hanno testimoniato con la loro presenza il valore di Nunzio Bellino e Giuseppe Cossentino come persone, artisti e professionisti che svolgono la loro professione con dedizione all’insegna della cultura, spettacolo e del sociale, da tanti anni con grande umiltà e rispetto.

“L’Uomo Elastico”, attraverso la sceneggiatura di Giuseppe Cossentino e le illustrazioni di Tiziano Riverso

racconta con delicatezza la storia reale di Nunzio Bellino, attore e personaggio televisivo ospite di Storie

Italiane su Rai1 da Eleonora Daniele, della rara patologia la Sindrome di Ehlers Danlos, dal quale è affetto

sin dalla nascita il protagonista della storia, denunciando tristi realtà come, il bullismo, la discriminazione

e il razzismo del quale è stato vittima il supereroe del fumetto.
L’autore e sceneggiatore Giuseppe Cossentino sottolinea: ” “Le nuvole parlanti” vogliono alleggerire una

tematica importante come quella di una patologia rara e il fumetto vuole diventare uno strumento di

denuncia contro ogni forma di bullismo e violenza e incentivare la ricerca su questa patologia e patologie

rare”. L’attore e personaggio tv, ideatore del fumetto commosso: ” Il mio intento dopo il successo del

film “Elastic Heart” era quello di lasciare una traccia nel tempo per aiutare le generazioni future che

nasceranno con la mia stessa patologia, con la speranza che si trovi una cura, anche se io non ci sarò più”.


Durante la presentazione la storia di Nunzio del bullismo si è intrecciata ad testimonianza importante, di

due donne forti e combattive, madre e figlia che da anni combattono contro ogni forma di violenza, bullismo e cyberbullismo, Maria Mastrojanni e Carla Gentile che hanno raccontato con le lacrime agli

occhi le loro esperienze di vita, toccate nell’anima dall’esperienza di vita di Nunzio Bellino.


Interessante, l’intervento dell’attore, sceneggiatore e regista James La Motta sensibile da anni alle

tematiche di violenza di genere attraverso i suoi lavori che incita a denunciare ogni forma di violenza.

La presentazione del libro è stata seguita dalle telecamere tv del format di ” In Città” della giornalista Lorenza Licenziati con le interviste agli autori e da TeleclubEconomy di Franco Capasso con le interviste di

Giuseppe Nappa e dalle telecamere di Per Sempre News.


Alla presentazione presenti gli attori del cortometraggio “Elastic Heart” che hanno affiancato Bellino: Rachele Esposito e Luca Marano.
Dopo il successo del film “Elastic Heart” diretto da Giuseppe Cossentino anche il libro a fumetti ” L’Uomo Elastico” è destinato ad essere un volume che rimarrà nella storia.

Foto di Vincenzo Burrone Gli autori de “L’Uomo Elastico Nunzio Bellino e Giuseppe Cossentino

” Se devi dire una bugia, dilla grossa”, la tournèe teatrale continua a conquistare il pubblico

Produce la Ginevra media production di Gianluca Ramazzotti , e l’attore è anche nel cast dei protagonisti con Paola Barale, Paola Quattrini, Antonio Catania, Nini Salerno.

Anche a Roma e a Milano Se devi dire

una bugia , dilla grossa , con una lunga

tournée in giro nelle maggiori città

d’Italia da mesi

Continua con successo la tournée

teatrale di Se devi dire una bugia dilla

grossa .
Produce la Ginevra media production di Gianluca Ramazzotti , e l’attore è

anche nel cast dei protagonisti con Paola Barale, Paola Quattrini, Antonio

Catania, Nini Salerno.

Arriva così finalmente anche a Roma (al Quirino) sino alla fine del mese di

marzo e poi subito anche a Milano (al Manzoni) Se devi dire una bugia ,

dilla grossa , dopo una lunga tournée in giro in tantissimi tratti d’Italia da

mesi con grandissimo successo .

Un capolavoro della commedia internazionale, cavallo di battaglia della

ditta Dorelli-Quattrini-Guida che debuttò in Italia nel 1986 con la regia di

Pietro Garinei e ora di nuovo sul palcoscenico.


Questa versione rinfrescata e attualizzata da Iaia Fiastri, con nuova messa

in scena di Luigi Russo, nasce per festeggiare i cento anni dalla nascita di un

grande uomo di teatro come Pietro Garinei.
L’allestimento è ispirato a quello originale firmato dalla ditta Garinei & Giovannini, con il famoso girevole che rappresenta di volta in volta la Hall dell’Albergo e le due camere da letto, dove si svolge la vicenda ormai nota del Ministro del Governo De Mitri, che vorrebbe intrattenere relazioni extra coniugali con un membro femminile del governo.

La situazione gli sfuggirà subito di mano, dando il via ad una girandola di equivoci, battibecchi e colpi di scena sempre più fitti, all’insegna del più sano divertimento. La versione attualizzata da Iaia Fiastri vede protagonisti i vulcanici Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti, con la partecipazione di Paola Quattrini che per la terza volta interpreta il ruolo della moglie dell’onorevole.

Gianluca Ramazzotti , attore e produttore , volto del Bagaglino e di tante fiction televisive, nonché affermato professionista teatrale , e ‘ la vera anima si questo divertentissimo spettacolo teatrale , un vero classico in chiave moderna, e come produttore ma anche da attore , ha in serbo nuovi interessanti progetti con la Ginevra Media Production .

Paolo Sportelli, opinionista di The Coach

Paolo Sportelli, insegnante di musica e canto, è tra gli opinionisti della quarta edizione di The Coach, il

programma di 7Gold condotto da Agata Reale. Una “promozione” arrivata sul campo, visto che è stato


uno dei coach concorrenti della precedente edizione.
“Se riguardo il mio operato, non penso di essere stato un’opinionista severo. Ho sicuramente punzecchiato


un po’ i coach, ma questo faceva parte del gioco. Con i ragazzi, al contrario, credo di essere stato obiettivo


al massimo”.
Orgoglioso di avere trovato la fiducia dei produttori Luca Garavelli e Marco

Zarotti, Sportelli ha speso
delle buone parole anche per Agata Reale, di cui si è detto ammirato per la

grande preparazione e per
come riesce a tenere a bada tutti i partecipanti del programma. Oltre a

Vincenzo Beltempo e Antimo
Lomonaco, opinionisti fissi del programma, Paolo ha interagito anche con

Vanessa Costarelli, Eleonora
Lari e Grazia Striano, che hanno turnato insieme a lui nel difficile ruolo. Lo stesso che ha potuto
affrontare per via della sua passione per la musica, incominciata fin da quando era un bambino.
“Mio padre faceva l’avvocato, ma nonostante questo ha sempre cantato e suonato la chitarra per passione.
Le canzoni hanno fatto parte di me fin da quando ero nel grembo di mia mamma. Dopo le scuole
elementari, c’era la possibilità di iscriversi al Conservatorio di Torino e l’ho fatto. Da musicista classico,
ultimamente ho aperto una mia scuola di musica pop, rock, canto e strumento a Milano, dove mi sono
trasferito circa trent’anni fa”.
Proprio per questo, in una recente intervista, ha detto che ha consigliato ad altri di partecipare a The
Coach, già confermato per una quinta edizione, che andrà in scena su 7Gold nella stagione 2022/2023.
“Pochi giorni fa, mi ha telefonato una mia collega e insegnante di canto al fine di chiedere informazioni per
conto di una sua allieva, interessata a partecipare ai casting. L’ho spronata a farle fare il provino perché The
Coach, oltre a essere un talent, è un’esperienza umana. Ti lascia dei ricordi belli”.
Un’esperienza, che quest’anno ha visto in giuria Maura Paparo, Meriam Jane, Ludovica Pagani e Morgan,
che Paolo Sportelli ripeterebbe più che volentieri, qualora ricapitasse.
“Rifarei The Coach perché ci sono affezionato; è arrivato nel momento giusto della mia vita. Tolti gli ultimi
due anni, duri per via del Covid, bisogna ammettere che è un po’ di tempo che nel mondo della musica si fa
fatica. E’ stata quindi una boccata d’ossigeno in un periodo dove stavo perdendo un po’ l’entusiasmo. Per
questo, se ci fosse l’occasione accetterei di tornare più che volentieri”.

Intervista a Roberto Creuso di ” LDK security Agency” sponsor ufficiale di Miss Europe Continental

Intervista a Roberto Creuso di “LDK security Agency”, sponsor ufficiale di Miss Europe
Continental:

Sei nel team ufficiale degli Sponsor di Miss Europe Continental edizione 2021/22. Che
effetto fa essere parte di una realtà internazionale così dinamica e affermata?
Sono onorato di far parte della grande famiglia di Miss Europe Continental e sono certo
che sarà una bellissima esperienza ed opportunità per far conoscere professionalmente la
Lkd Security Agency.
Parlaci del tuo business: spiegaci in breve chi sei e in cosa consiste la tua attività. 
Sono lieto di presentarvi la mia società denominata LKD Security Agency, con sede in
Pozzuoli, specializzata nei servizi di controllo e sicurezza ed è composta da un gruppo di
operatori con provata esperienza trentennale nel settore sicurezza e che vanta una vasta
conoscenza delle problematiche quotidiane che circondano la città. Fondamentale per la
mia attività è monitorare costantemente le esigenze del mercato ed offrire un servizio
sempre più all’avanguardia, a tal fine la società, in una concreta proiezione per il futuro, ha
sentito la necessità di consorziarsi con partner di primo livello.

Maria Mastrojanni e Carla Gentile monito contro la violenza:“La violenza appartiene agli incapaci”

Maria Mastrojanni e Carla Gentile contro coloro che usano violenza: ““La violenza appartiene agli incapaci”

“La violenza appartiene agli incapaci”, con questa ultima frase di Maria

Mastrojanni e Carla Gentile si può evincere il loro impegno per combattere

la violenza contro le donne. Anche se il loro impegno è un impegno contro

tutte le forme di violenza, oltre al bullismo e al femminicidio.


“Nessuno ha diritto di togliere la vita ad un altro siamo nati liberi e liberi

dobbiamo morire” altra frase usate dalle due donne. In questa frase si

possono identificare tanti significati, come che nessuna donna è un oggetto,

va amata e rispettata! La donna è un essere umano in grado di pensare e di

muoversi da sola e nessuno ha il diritto di annullare una personalità, una

testa pensante.

Altro tasto su cui vogliamo riflettere riguarda la donna che non deve essere

vista come una proprietà, ha una testa e un cuore. Se questa si innamora di

uomo questo deve rispettarla e aiutarla nella vita, le mani deve usarle sono

per poterla accarezzare, questo servono le mani!


Io mi complimento con Maria Mastrojanni e con Carla Gentile per tutto ciò

che da anni fanno per la violenza, per il bullismo con i loro progetti, in

grado di pensare e di agire nella costruzione di un mondo migliore.


L’amore non è solo San Valentino o la festa della donna, qualcuno non

ricorda neanche la storia di come e perché viene celebrata questa figura. L’

amore va donato sempre.

“Ma che ne sai se non hai fatto il Varietà”, in scena lo show con Diego Sanchez e Angela Melillo

IN SCENA AL TEATRO TOTÒ DI NAPOLI DAL 25 FEBBRAIO AL 6 MARZO

In tournée lo show di Diego Sanchez con Angela Melillo , si parte da Napoli e poi in giroLo spettacolo è una commedia-varietà che vede protagonisti Diego Sanchez e Angela Melillo i quali si troveranno costretti a usare colpi bassi per far accettare le proprie idee ad un frivolo produttore. Diego artista di teatro e Angela soubrette televisiva cercheranno di far pendere dalla propria parte la decisione del produttore il quale dovrà decidere se finanziare uno show interamente dedicato al teatro o quello proposto da Angela dedicato ai miti della tv. Tra numeri, canzoni, sketch e balletti il pubblico si troverà all’interno di uno straordinario omaggio ai grandi dello spettacolo.In scena con Sanchez e Melillo, Marco Palmieri, Chiara Al Omleh, Daniela Mastropietro e Giuseppe Santaniello e 8 ballerine.

Senza alcun tipo di trama dedita a giustificare il susseguirsi dei numeri, lo spettacolo ricalca i fasti dei vecchi Varietà, dove il classico presentatore in frac con fare sornione e simpatico introdurrà tutte le esibizioni che una dietro l’altra arricchiranno lo show.

Tra canzoni, sketch, balletti, magie numeri di trasformismo alla Fregoli ed evoluzioni acrobatiche si ripercorreranno oltre 100 anni di storia di un genere teatrale mai tramontato “Il Varietà”. Ad impreziosire il tutto lustrini e pailettes come nelle migliori delle tradizioni.

“Angel” è il nuovo brano di Luis Navarro e il produttore uruguaiano Alkimista Hitmaker

“Angel” è il nuovo brano di Luis Navarro e il
produttore uruguaiano Alkimista Hitmaker, nel

segno del reggaeton Made in Italy.

Da lunedì 7 Febbraio è disponibile su YouTube e in tutti i digital stores “Angel”, il nuovo brano
dell’artista pioniere della musica latina in Italia Luis Navarro, e il produttore uruguaiano Alkimista
Hitmaker.
Il brano è un reggaeton cantato interamente in lingua italiana, intenso ed emotivamente
coinvolgente.
Il brano è distribuito da Key Music/Believe Digital .
Il video è prodotto da Midea Video per la regia di Michele De Angelis.
Il brano racconta di un amore perduto per via di una disavventura e del tormento di chi non si
rasssegna a non poterlo stringere di nuovo tra le sue braccia.
Gli attori protagonisti del video sono la modella Marlena Lesiak e l’attore Peppe Riccardi.
Link del video ufficiale https://www.youtube.com/watch?v=D6Z8YoiV7lI

Luis Navarro è stato pioniere della produzione della musica latina made in Italy.

Il suo primo successo discografico “El amor que yo querria” è stato distribuito in tutta Europa da X-
Energy (attuale casa discografica di LP) in compilation molto fortunate che vantavano la presenza

di Pitbull, Shakira, Michel Telò e Gusttavo Lima. Altri suoi brani sono stati distribuiti da Universal
Music, D:vision e Hit Mania. Ha collaborato con la diva degli anni ’80 Viola Valentino nel remix del
suo celebre brano “Comprami” e in un nuovo inedito “Aspettami questa notte”. Ha duettato in
concerto con Francesca Alotta, vincitrice del Festival di Sanremo con il brano “Non Amarmi”,
cantato in coppia con Aleandro Baldi. Ha tenuto concerti in Romania, Francia e Spagna. Ha cantato
in quattro lingue e il suo brano “Amor” è stato prodotto in Romania dai produttori di Inna. Di
recente il suo brano “Baila” è stato distribuito dalla Colombia in tutto il mondo grazie alla
collaborazione del cantante colombiano celebre in patria Mauricio Rivera.
È stato ospite in Italia in diverse trasmissioni tv, come Domenica In (Rai 1, 2002), Amici (Canale 5,
2008), Il Sabato Italiano, Uno Mattina, I Soliti Ignoti (Rai 1, 2018).
In Romania ha avuto diverse apparizioni sui canali televisivi nazionali grazie alla vittoria di
importanti premi musicali.