All posts by puntospettacolo

TEATRO COMUNALE LE FONTANACCE Presentazione della Stagione teatrale 2023.

Dopo circa un anno di chiusura forzata per il Covid, è arrivato il momento di inaugurare la nuova
stagione, che si preannuncia ricca di spettacoli con protagonisti di alto livello: I Carta Bianca,
Claudio Boccaccini, Michele La Ginestra, Danila Stalteri e Gianni Ferreri, Andrea & Simone,
Luciana Frazzetto, Luciano Lembo,, Sandro Scapicchio, Alexandra Filotei. Gli spettacoli saranno
estremamente vari sia nei generi che nelle proposte.
Sabato 7 gennaio alle ore 20,00 sul palco del Teatro Comunale Le Fontanacce i direttori artistici,
l’attrice Luciana Frazzetto e il regista Massimo Milazzo, presenteranno il cartellone 2023.
Ad allietare la manifestazione sono previste le esibizioni di ospiti a sorpresa e, in chiusura, un ricco
panino con prodotti locali roccaprioresi e un buon bicchiere di vino.
Sono previsti altri spettacoli fuori abbonamento di musica, prosa, cabaret e

poesia.


Domenica 8 gennaio alle ore 17.30, debutterà il primo spettacolo della stagione. Dopo
l’esperienza televisiva a Italia’s Got Talent e lo strepitoso successo ottenuto al Teatro Brancaccio di
Roma, tornano I CARTA BIANCA con “Siamo Positivi” . Sul Palco insieme a loro la bellissima Sara
Santostasi, già protagonista di “Dirty Dancing”, “Don Matteo” e “Ballando con le stelle”. 
Una carrellata di quadri paradossali, a volte no sense, spesso grotteschi, ricchi di caricature delle
personalità con cui siamo costretti a confrontarci tutti i giorni: file dal medico, usurai, falsi funerali,
ciarlatani dello show business, piattaforme streaming, schizofrenia social, sono solo alcune delle
corde che verranno toccate per portare sulla scena il mondo che viviamo, dove le cose che
sembravano più assurde sono ormai il quotidiano.
Una serata all’insegna del buon umore.
Buon Divertimento!
Con la presentazione della stagione parte anche la campagna abbonamenti:

  • abbonamento a 5 spettacoli;
  • abbonamento a 9 spettacoli;
  • buoni regalo validi per due persone.
    È stata rinnovata la convenzione con il Sistema Bibliotecario Castelli Romani per i titolari della
    tessera Biblio+.
    Teatro Comunale Le Fontanacce
    Piazzale Zanardelli (Belvedere) Rocca Priora
    Orario:
    DOMENICA 8 Gennaio ore  17.30 
    Biglietto Unico euro 15
    Biglietto Biblio+ euro 12   
    Ridotto fino a 14 anni euro 8
    Abbonamento a 5 e 9 spettacoli                                  
    Per info e prenotazioni:  tel. 348 929 43 68 teatrolefontanacce@libero.it

VARIETA’ ROMANE” DI E CON DANILO BRUGIA E PACIULLO

TEATRO COMUNALE LE FONTANACCE

ROCCA PRIORA

Piazzale Zanardelli (Belvedere)

VariETA’ Romane”

di e con

Danilo Brugia e Paciullo  

  Dopo mesi di chiusura forzata per il Covid, è arrivato il momento di inaugurare la nuova stagione, che si preannuncia ricca di spettacoli con protagonisti di alto livello, oltre che estremamente varia nei generi e nelle proposte.  Il primo spettacolo sarà all’insegna del divertimento e del coinvolgimento del pubblico con un duo eccezionale che sono i conduttori del programma di VIPiace di Radio Roma.

“VariETA’ Romane” è un Varietà che si propone di intrattenere il pubblico tra comicità, canzoni e momenti di Show puro, raccontando la vera ed anche “presunta vera” storia di Roma. 

Le varie età si scopriranno grazie ad un fantastico viaggio con un narratore ( Danilo Brugia che ricorderete per  Carràmba, Domenica In, Tale e Quale show, Centovetrine) che racconta con apparente leggerezza la storia, ma in realtà è fine conoscitore; ed un altro personaggio ( Paciullo Attore, cantante, conduttore televisivo e radiofonico ) che con goliardia ed esuberanza impersona lo spirito della bella Roma. 

Equivoci, detti, battute stornelli e personaggi storici, renderanno unico lo spettacolo in cui si porterà a conoscere le tappe fondamentali e le vicende che hanno reso la nostra città celebre in tutto il mondo.

Ammirata per l’antichità, la storia, l’arte, la poesia, il teatro ed il cinema. Un itinerario che i due protagonisti renderanno divertente ed esilarante, attirando l’attenzione ed il consenso degli spettatori con una ironia pura e semplice ed una recitazione sempre garbata mai volgare.

Buon Divertimento!

Info:  348.9294368
         

Data Unica – Domenica 18 Dicembre ore 17.30

Biglietto Unico  euro 15   –  
Teatro Le Fontanacce – P.za Zanardelli  (  Belvedere) Rocca Priora

Per info e prenotazioni : 348 929 43 68

Ufficio Stampa:  Teatro Le Fontanacce

www.teatrocomunalelefontanacce.it     teatrolefontanacce@libero.it

Facebook e Instagram @teatrolefontanacce

CLAUDIA CONTE RADUNA VIP E ISTITUZIONI PER IL GALA DI SOLIDARIETÀ PER L’UNICEF.

CLAUDIA CONTE RADUNA VIP E ISTITUZIONI PER IL GALA DI SOLIDARIETÀ PER L’UNICEF. Tra i presenti il Ministro Salvini, il sindaco Dario NArdella e il Presidente della Regione Eugenio Giani

Successo per la serata di raccolta fondi a Palazzo Vecchio. L’imprenditrice culturale e attivista: «Raccolti 200 mila euro. Un risultato che ci riempie di gioia, c’è bisogno di gesti di solidarietà concreta»


Firenze, 14 dicembre 2022 – Una grande serata all’insegna della solidarietà. Con gli occhi dei bambini, il Christmas charity event ideato dall’imprenditrice culturale e anchorwoman Claudia Conte fa il pieno di donazioni nel suo debutto fiorentino. La cifra totale raccolta, che servirà a sostenere l’opera preziosa dell’UNICEF Innocenti – Global Office of Research and Foresight, ha raggiunto i 200mila euro.

«Un risultato straordinario che ci riempie di gioia – sottolinea Claudia Conte (che per l’occasione ha indossato un abito di Alberta Ferretti) –. I gesti di solidarietà non sono mai scontati, dobbiamo ringraziare la generosità dei numerosi partecipanti alla serata e delle aziende che hanno deciso di compiere un gesto vero, concreto, che ci aiuterà in questa preziosa opera di sostegno dell’Unicef e dei bambini».

La serata, organizzata a Palazzo Vecchio all’interno del Salone dei

Cinquecento e in collaborazione con il Comune di Firenze, ha vissuto

diversi momenti di emozioni e intrattenimento grazie alle performance dei

numerosi artisti presenti che si sono succedute sul palco.



Una delle più gradite dal pubblico presente, oltre 250 persone, e totalmente

inattesa, è stata quella che ha visto Paola Turci, presente alla serata insieme

alla moglie Francesca Pascale, cantare ‘O sole mio accompagnata al violino

dal sindaco Dario Nardella, che in seguito si è esibito da solo anche sulle

note di (e non poteva essere altrimenti in una giornata speciale come il 13

dicembre) Santa Lucia e Mattinata fiorentina. Ad applaudirli, tra gli ospiti,

anche il vicepremier e ministro dei Trasporti Matteo Salvini assieme alla

compagna produttrice Francesca Verdini.



Molto apprezzate anche le esibizioni di Annalisa Minetti, che ha cantato

Invincibile, Pino Calabrese che ha recitato la poesia Tre ppiccerille di

Eduardo de Filippo, e gli interventi sul palco degli attori Chiara Francini,

Roberta Giarrusso, Daniel McVicar e del maestro e ambasciatore

dell’UNICEF Italia Beppe Vessicchio




La serata, che ha avuto il patrocinio della Regione Toscana, ha visto inoltre

la partecipazione del presidente Eugenio Giani, del prefetto di Firenze

Valerio Valenti, del prefetto di Pistoia Licia Donatella Messina, della

vicesindaca di Firenze Alessia Bettini, dell’assessora all’Educazione Sara

Funaro, dell’assessora all’Urbanistica Cecilia Del Re, del direttore del Museo

del Novecento Sergio Risaliti, della presidente dell’Istituto degli Innocenti

Maria Grazia Giuffrida, del presidente della Camera di Commercio di

Firenze Leonardo Bassilichi, del presidente della Fondazione Marini San

Pancrazio Carlo Carnacini, dei produttori cinematografici Andrea

Occhipinti e Maite Bulgari e di varie personalità del mondo dell’industria e

della finanza.



Presenti anche diversi influencer molto popolari sui social media come

Luca Campolunghi, Emily Shaqiri e Asia Busciantella.

——-
La serata di fundraising è stata possibile grazie al sostegno di aziende

donatrici: Nexi, Tim, Engineering Ingegneria Informatica, Alma Società tra

Avvocati, Base Digitale Group, Cedacri, Credit Factor ed Europa Factor,

Eagle Pictures, Fenix Entertainment, Garbo Produzioni, Generalfinance, Ilbe

e TaTaTu, LUCKY RED, Oxy Capital Italia, Pegaso 2000, Piccini 1882,

Portobello SpA, RINA Prime Value Services e Gabetti Property Solutions,

Value Italy SGR, Confindustria Firenze, Carratelli Luxury Homes, Cassetti

Gioielleria dal 1926.

Partner tecnici: Sammontana Italia; Mastercard; Zonin 1821; Tenuta Sette Ponti e Feudo Maccari; Hotel Helvetia & Bristol Florence; Le Cirque Catering & Banqueting Firenze, ICE Independent celebrities endorsements, The Luxury Beauty Salon.

Media partner: Firenze Made in Tuscany Magazine Gruppo Editoriale; MyMovies.it.

The bad guy’ su Amazon Prime Video: Guia Jelo e’ l’enigmatica Giuseppina Corifena, capo del pool antimafia.

The bad guy’ su Amazon Prime Video: Guia Jelo e’ l’enigmatica Giuseppina Corifena, capo del pool antimafia.

È un personaggio enigmatico e ricco di contraddizioni Giuseppina Corifena, il magistrato capo del pool antimafia interpretato da Guia Jelo nella nuova serie ‘The bad guy’, nuova serie di Amazon Prime Video. Diretta da Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi, la crime story può vantare un cast d’eccezione, con protagonisti Luigi Lo Cascio e Claudia Pandolfi. La serie e’ ambientata in Sicilia, e racconta la storia di un PM che, ingiustamente accusato di collusione con la mafia, passa dall’altra parte della barricata. “E’ una storia Forte e avvincente, piena di sorprese. Io sono Giuseppina Corifena, nella vicenda : Giuseppina e’ capo del pool antimafia, una donna misteriosa, che saprà sorprendere il pubblico – racconta Guia Jelo – Essere stata scelta da Giuseppe G. Stasi e Giancarlo Fontana è stato il coronamento in età matura della mia carriera , un vero regalo e sono felice di essere nel cast di questa serie . Questo prodotto e’ affascinante come lo è il target dei

registi, ed è sicuramente nelle mie corde perché è come un puzzle che

funziona ed è leggibile nel suo disegno proprio perché i pezzi del puzzle

non sono messi al loro posto. Questo la rende ricca di fascino e molto moderna. Anche io, come i protagonisti di questa serie, sono reale ma anche verosimile. Diciamo, quindi, che si è incastrata perfettamente con il mio percorso artistico>> racconta entusiasta l’attrice siciliana che guarda al futuro . <>.

A realizzare la colonna sonora di ‘The bad guy’ il duo musicale formato da

Di Martino e Colapesce forti del grande successo degli ultimi anni e pronti a

tornare sul palco di Sanremo . “Si è verificata una bellissima coincidenza

con questi due artisti meravigliosi – svela Guia Jelo – Subito dopo la serie di

Amazon, ho girato un film con protagonisti proprio Di Martino e Colapesce,

due anime buone. Ho recitato un personaggio un po’ inquietante, arcano,

molto misterioso, esoterico. È un grosso cammeo – conclude – ma non posso

ancora rivelare il titolo del film”.


Insomma , un bel momento per Guia Jelo, che si è fatta già ammirare quest ‘

anno al cinema e in tv con La befana vien di notte 2 e L’ombra di

Caravaggio sul grande schermo e Il santone su raiplay e rai 2 .

L’Umbria vince Best in travel 2023 New York. Eleonora Pieroni Madrina del Turismo delle radici e dei Borghi più belli dell’Umbria. 



L’Umbria cuore verde d’Italia vince ‘Best in travel 2023’ a New York il cuore pulsante del mondo.  L’Umbria vince il riconoscimento assegnato dalla Lonely Planet la casa editrice leader a livello internazionale per il settore turistico, come migliore destinazione italiana da visitare il prossimo anno.  Una grande soddisfazione per chi in questi anni si è impegnato nella promozione della regione, merito di un lavoro attento e significativo capitanato dalla Presidente Donatella Tesei, dall’Assessore Paola Agabiti e i tanti collaboratori della regione.  Alla premiazione avvenuta ieri sera 7 dicembre nella grande location Terminal 5 di New York  hanno partecipato: Antonella Tiranti Dirigente per le risorse, programmazione e turismo della Regione Umbria, i collaboratori della regione e Umbria Sviluppo, F. Brazzini Dir. marketing della ENIT ed Eleonora Pieroni attrice e conduttrice nativa dell’Umbria che da anni vive a New York.  La Pieroni personaggio molto conosciuto nel jet set americano, è stata nominata lo scorso 1 ottobre a Nocera Umbra in presenza della Presidente della regione D. Tesei, come ‘Madrina dei Borghi più belli dell’Umbria e dell’Italia’.  La Pieroni è inoltre la delegata per il ‘Turismo delle radici e del ritorno a New York’ dalla CIM Confederazione degli Italiani nel Mondo e il 27 gennaio 2023 a New York verrà nominata come ‘Ambasciatrice del Made in Italy, della cultura italiana e del Turismo di ritorno a New York ’.  Tanti infatti sono gli eventi che la Pieroni ha curato ed organizzato a NY promuovendo il Made in Italy, il turismo, l’arte e la cultura italiana.  Tra questi, nel 2017 ha ideato e organizzato la trasferta della Giostra della Quintana di Foligno a New York in occasione del Columbus Day, la maestosa rievocazione storica del 1600 dunque come testimonial della regione Umbria.  Cento personaggi in costumi barocchi tra dame e cavalieri hanno calcato la parata sulla celeberrima Fifth Avenue, e poi presso il palazzo The Domenico Vacca un’esposizione fotografica, una mostra dei costumi seicenteschi, la proiezione video dell’Umbria e una degustazione enogastronomia di legumi, vini, olii e tartufi umbri hanno commemorato la bellezza della regione Umbria.  La Quintana a NY nel 2017 e poi l’evento dedicato alla

regione Puglia nel 2018 sempre curato dalla Pieroni, possono essere

considerati a tutti gli effetti gli eventi precursori del Turismo delle radici a

New York.  La Pieroni già nominata dal sindaco di New York Eric Leroy

Adams come ‘Ambasciatrice del Made in Italy a New York’ ha preso parte lo

scorso ottobre alla parata del Columbus Day con la Columbus Fondation e la

Governatrice di New York Kathy Hochul.  La Pieroni sta svolgendo un

lavoro di promozione del Turismo delle radici e dei borghi d’Italia,

coinvolgendo anche le scuole italiane in America, la Columbus Fondation,

gli Istituti di cultura, il Consolato, il Museo dell’emigrazione e altre

associazioni di italiani in America.   Il Turismo delle radici ha l’obiettivo di

promuovere il turismo dei piccoli centri e dei borghi italiani spopolati,

invitando gli oriundi degli italiani emigrati nel corso degli secoli a far

ritorno in Italia in forma di turisti, come nuovi cittadini o come

imprenditori nel turismo.  Tutte le regioni d’Italia e i loro Borghi saranno

protagoniste del Turismo delle radici; a gennaio 2023 è in programma la

grande fiera del turismo a New York e il 2024 sarà proprio l’anno dedicato

al Turismo delle radici.




“REGALA UNA SPERANZA ANCHE AGLI ANIMALI”: DALL ‘ 1 AL 17 DICEMBRE

“REGALA UNA SPERANZA ANCHE AGLI ANIMALI”: DALL ‘ 1 AL 17

DICEMBRE BASTA UN SMS SOLIDALE AL 45589 PER SOSTENERE

L’INIZIATIVA DI LEIDAA



Sono tempi difficili per tutti: anche per loro, gli animali. Animali che vivono

per strada abbandonati a loro stessi o per i quali i freddi box dei canili e dei

gattili, invece che l’inizio di una nuova vita, si rivelano troppo spesso la

stazione finale. O animali con amici umani che stentano a riempire le

ciotole a causa della drammatica crisi economica ed energetica che ci ha

colpito. Ma l’Italia è un grande paese che non lascia indietro nessuno, a

maggior ragione i più deboli. Con un piccolo gesto puoi regalare una

speranza anche ad un cane o un gatto che ancora non conoscono l’affetto di

una famiglia o a chi vorrebbe nutrire e curare il suo amico a quattro zampe

ma non può più permetterselo. Per sfamare gli animali abbandonati, per

curarli, trovar loro una casa, per aiutare le famiglie in difficoltà così a tenere con sé con i loro adorati animali la Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente (LEIDAA) chiede il tuo aiuto: dal 1 al 17 dicembre sarà possibile donare all’associazione 2 euro inviando un sms al numero 45589 o 5-10 euro, a seconda della compagnia telefonica, chiamando da telefono fisso. Con un piccolo gesto puoi fare molto: basta poco per salvare una vita.

CLAUDIA CONTE DONA la mostra WOMEN FOR JUSTICE ALL’EX MANICOMIO DI SANTA MARIA DELLA PIETÀ IN COLLABORAZIONE CON ROMA CAPITALE

L’imprenditrice culturale e attivista: «Nel giorno simbolo della lotta alla violenza  presentiamo un’iniziativa d’arte, che diventerà esposizione permanente, per contribuire alla valorizzazione di un’area urbana di grande importanza storica. In queste opere la bellezza e la forza delle donne diventano antidoto all’oppressione e alla sofferenza»

Roma, 25 novembre 2022 – A Roma, in una data simbolica come il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, s’inaugura la mostra d’arte Women for Justice, già presentata a Milano con il patrocinio del Ministero della Cultura, dell’Ambasciata d’Ucraina e di Rai per la Sostenibilità, che punta tutta l’attenzione sulle donne che giorno dopo giorno devono combattere per vedere tutelati i propri diritti. Anche quelli primari, legati all’esistenza stessa.

Si pensi all’Iran, ma anche all’Afghanistan, o all’Ucraina martoriata dalla guerra scatenata dall’invasione russa: sono numerosi e sparsi in tutto il pianeta i contesti in cui il solo fatto di essere donna può esporre a gravi rischi. E non sempre è necessario guardare troppo lontano: in Italia, come riporta il dossier del Ministero dell’Interno Il pregiudizio e la violenza contro le donne, già 95 donne sono state uccise dall’inizio dell’anno. E in oltre la metà dei casi il responsabile è lo stesso partner o l’ex.

Il percorso espositivo, curato dall’antropologa Francesca Grisot, prevede un omaggio al lutto delle donne ucraine con le opere della fotografa Tetyana Erhart, a cui seguono quelle di quattro artiste afghane (Fatimah Hossaini, Roya Heydari, Tahmina Alizada e la regista Sahraa Karimi) che raccontano, attraverso i loro scatti, una donna afghana piuttosto lontana dai tradizionali stereotipi. Tra le opere esposte, anche un imponente arazzo realizzato dal giovane artista Sebastiano Furlotti, dal titolo Per chi suona la campana.

«Credo nel potere dell’arte e della cultura, strumenti di inclusione, parità di genere e solidarietà – spiega l’imprenditrice culturale e attivista Claudia Conte, che ha ideato e organizzato la mostra in collaborazione con Roma Capitale all’interno dell’iniziativa “L’Isola che non c’era” per promuovere l’aggregazione giovanile –. Per questo motivo abbiamo deciso di portare Women for Justice in un luogo simbolo come Santa Maria della Pietà, l’ex ospedale psichiatrico più grande d’Europa. Oggi, in questo luogo che ospita un museo della mente, noi realizziamo una mostra per far riflettere. Le opere di Women for Justice, esposte nello splendido giardino, celebrano la riqualificazione sociale di questa imponente struttura e, per estensione, tutte le altre possibili rinascite umane. È come se queste 21 meravigliose opere urlassero al mondo, attraverso la forza dirompente della loro bellezza, che l’essere umano può fare tesoro dei propri errori e cambiare in meglio».

Per offrire a un grande numero di persone la possibilità di visionare le opere e contribuire alla valorizzazione di un’area urbana di grande importanza storica, Claudia Conte ha deciso di donare l’intera mostra a Roma Capitale, rendendo permanente la presenza delle opere a Santa Maria della Pietà.

Il 25 novembre alle ore 18.00, in vista dell’apertura ufficiale di Women for Justice, si terrà una tavola rotonda presso Binario F from Facebook, l’hub di Meta per le competenze digitali. A moderare gli interventi sarà la stessa Claudia Conte.

Parteciperà anche Monica Lucarelli, assessora alle Politiche della Sicurezza, Pari Opportunità e Attività Produttive di Roma Capitale: «Oggi è una giornata importante – sottolinea l’assessora –. Il simbolo di un impegno costante e quotidiano. Perché il contrasto alla violenza di genere va veicolato in ogni modo. Con la comunicazione, con l’informazione, con la sensibilizzazione. E con Women for Justice, oggi, siamo qui a mettere in evidenza l’importanza di questa Giornata attraverso l’arte. Un’iniziativa che punta a diventare una mostra permanente e che porterà la valorizzazione di un’intera area urbana».

«La condizione delle donne nei Paesi che sono, o sono stati, scenari di guerra, è da sempre nella storia della civiltà, profondamente drammatica – aggiunge invece Silvia Salis, vicepresidente CONI – Lo sport in questi contesti, e in generale nei Paesi in via di sviluppo, ha un ruolo fondamentale per le donne nel riappropriarsi del loro corpo e del loro futuro».

Per Parisa Nazari, mediatrice culturale iraniana, «l’iniziativa Women for Justice arriva in un momento storico senza pari per l’Iran. L’uccisione di una giovane donna con il nome curdo Jina, che significa vita, ha dato una nuova vita allo slogan delle donne curde che hanno combattuto contro l’Isis: “Donna, Vita, Libertà”, attribuendo il giusto riconoscimento del ruolo determinante delle donne iraniane nei grandi cambiamenti della società civile iraniana negli ultimi decenni».

A far riflettere sono anche le parole di Shahrbanu Haidari, vicepresidente dell’Associazione solidarietà

donne per le donne afgane: «Dall’inizio degli anni ‘90 – racconta – in Afghanistan sono le donne ad aver

subito maggiormente l’impatto delle regole dei Talebani. Dalla caduta di Kabul del 15 agosto 2021,

l’istruzione rappresenta una delle maggiori restrizioni, ma ora le donne non possono più neppure uscire

di casa senza un uomo, anche soltanto per andare in ospedale. Più il patriarcato e la misoginia crescono

in Afghanistan, più si estendono al resto del mondo. Se non combattiamo questa situazione, si rafforzerà

proprio quel tipo di mondo su cui le donne hanno lavorato duramente per cercare di portare il

cambiamento a livello globale».



Dopo il benvenuto del Sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi e di Claudia Trivilino, public policy

manager Italy and Greece (Meta), sono previsti gli interventi (oltre a quelli  delle già citate Monica

Lucarelli, Silvia Salis, Parisa Nazari e Shahrbanu Haidari) di: Oksana Amdzhadin, ministro dell’Ambasciata

d’Ucraina in Italia; Paola Radaelli, presidente Unione Nazionale Vittime (UNAVI); Angela Tibaldi,

consigliere PTS GROUP e VP PTS;  Andrea Catizone, legal advisor gender equality, diversity&inclusion e

Anita Falcetta, presidente Women Of Change Italia.


Saluti finali di Paolo Vicchiarello , DG Struttura di Missione per la valorizzazione dei grandi anniversari

della Presidenza del Consiglio che ha patrocinato l’iniziativa.



La tavola rotonda di apertura della mostra andrà in onda in diretta su Radio Radicale.


Si ringraziano i partner: PTS, Alberto Piccolo Vini Naturali, Pedrazzini Flor Garden.

Tony Paganelli, il regista della serie thriller ” La Pietra Della Veggenza”

La Pietra Della Veggenza è la nuova serie thriller gotica diretta Tony Paganelli. Al centro della scena,
come il titolo della produzione suggerisce, c’è una pietra in grado di cambiare le sorti di un’intera
comunità.
“Tutto partirà dall’ultimo gran cavaliere dei sacerdoti templari, messo al rogo nel 1314. Un uomo che aveva
una pietra, grazie alla quale poteva prevedere il futuro e viaggiare nel tempo. Oggetto prezioso che i
cavalieri perderanno, motivo per cui dovranno andare nel futuro al fine di cercarla. Chi per primo ne
rientrerà in possesso, tra i cavalieri buoni e cattivi, potrà cambiare le sorti del loro destino nel loro passato”.
Ispirata alla storia di Jacques de Molay, messo al rogo per ordine di Papa Clemente V e Filippo V di
Francia, la serie è stata girata in Abruzzo, tra Lanciano, Fossacesia, Serramonacesca e Pescara, e nelle
Marche, più precisamente tra Fermo e Pesaro Urbino ed ha nel cast tanti attori con un bel curriculum, ai
quali Paganelli ha scelto di affiancarne altri poco conosciuti.
“Oltre ad Antonella Ponziani e Gianni Franco, hanno accettato di lavorare con me, con un semplice rimborso
spese, anche Gianluca Magni, Fabio Farronato, Armando Ceccon. Sono attori che hanno un passato
importante, visto che hanno pure vinto dei premi e fatto tanti film, che hanno scelto di partecipare a La
Pietra della Veggenza per amicizia e perché gli è piaciuto il progetto. Una cosa, se ci pensiamo, che non è
affatto scontata, visto che i due anni di pandemia hanno messo in difficoltà tantissimi attori, anche bravi,
che hanno dovuto stare fermi e lavorare poco”.
Paganelli si è detto orgoglioso del fatto che lo abbiano scelto per prendere parte alla miniserie, poiché
significa che negli anni ha lavorato bene e ha dimostrato loro di essere una persona affidabile.
“Ho sempre pensato che quello che conta, per essere dei veri professionisti, sia l’affidabilità e la serietà con
cui si presenta un progetto, impostandolo e portandolo avanti”.

Momento da incorniciare per Gianni Franco, volto popolare del cinema e della televisione

Momento da incorniciare per Gianni Franco, volto popolare del cinema e

della televisione nostrana. Dopo le esperienze in I Ragazzi della 3°C,  Un

Posto al Sole, R.I.S. – Delitti Imperfetti, Squadra Antimafia, passando per i

successi al botteghino de Il Commissario Lo Gatto, Le Comiche, Fantozzi, Ci

hai rotto papà e del più recente Io Sono Babbo Natale, l’attore presenterà

tantissimi progetti nei prossimi mesi, alcuni dei quali lo vedranno ritornare

molto presto sul set.


Franco fa parte, infatti, del cast di The Christmas Show, film nelle sale da novembre diretto da Alberto Ferrari, dove ha recitato al fianco di un cast stellare formato da Raoul Bova, Serena Autieri, Tullio Solenghi, Francesco Pannofino e Ornella Muti. E’ inoltre uno dei volti de La Pietra della Veggenza, la serie thriller gotica ideata da Tony Paganelli, attualmente in lavorazione, ma sarà anche il filosofo Platone nel film Il Viaggio Leggendario.
Un altro impegno prestigioso è, infine, quello al fianco di Carlo Verdone, dato che Franco interpreterà un ex compagno di scuola dell’uomo, nel frattempo diventato preside, nella seconda stagione di Vita da Carlo, la serie di grande successo prodotta e distribuita, nella sua prima annata, da Amazon Prime Video. I nuovi episodi, le cui riprese cominceranno per Gianni a dicembre, debutteranno invece nel nuovo anno  su Paramount+.

Pieno di risate al Teatro 7 Off per Tutti pazzi per mamma. Grande successo a Roma per l’anteprima nazionale vip dello spettacolo Tutti pazzi per mamma in scena al Teatro 7 Off di Roma fino al 6 novembre, prodotto e diretto da Massimo Milazzo e interpretato da una superlativa Luciana Frazzetto.

Pieno di risate al Teatro 7 Off per Tutti pazzi per mamma.


Grande successo a Roma per l’anteprima nazionale vip dello spettacolo

Tutti pazzi per mamma in scena al Teatro 7 Off di Roma fino  al 6

novembre, prodotto e diretto da Massimo Milazzo e interpretato da una

superlativa , brillante e convincente Luciana Frazzetto. In questa

divertentissima commedia ci sono tutti gli ingredienti per fare il pieno di

risate, a partire da Marisa (Luciana Frazzetto) nel ruolo di una “mamma”

romana distratta, ironica e sanguigna, con un passato di attrice

cinematografica. Maurizio (Nino Taranto) in quello del marito insicuro,

depresso, perennemente disoccupato e con inclinazioni maniacal-

telefoniche. Paolo (Paciullo), il figlio trentenne e bamboccione con la

passione per le piante rare e gli animali in via di estinzione. Cristina

(Barbara Russo) un’aspirante nuora, invadente e con seri problemi di

alitosi. Uno spettacolo brillante scritto da Luca Giacomozzi per la regia

curata  di Massimo Milazzo in cui si raccontano con forte ritmo ,  le

vicissitudini di una famiglia allegra e un po’ confusionaria. Grande il calore

degli applausi nella platea gremita, e tantissimi i nomi illustri presenti a

questo atteso debutto: il doppiatore Roberto Chevalier, Maurizio Mattioli, il

patron di Universal Beauty Competition Marco Ciriaci, Franco Oppini

accompagnato dalla moglie Ada Alberti, Daniela Martani, Nadia Bengala, gli

attori Gianluca Magni, Gianni Franco , Enio Drovandi , Gabriele Marconi ,

Eleonora Pariante , il fashion designer Domenico  Vacca, la too model

internazionale e attrice  Eleonora Pieroni  , e Mara Keplero.